psicologa, psicoterapeuta e arteterapeuta

Barbara Cipolla

‘’Non c'è luce senza ombre e non c'è pienezza psichica senza imperfezioni. La vita richiede per la sua realizzazione non la perfezione, ma la pienezza. Senza l'imperfezione non c'è né progresso ne’ crescita ‘’
(C.G.Jung) 

Chi Sono ?

Salve, sono la dottoressa Barbara Cipolla, psicologapsicoterapeuta e arteterapeuta.
Sono nata nel 1970 e ho vissuto infanzia e adolescenza a Pescara; ho fatto i miei studi universitari e post universitari a Roma dove ho iniziato la mia carriera di psicoterapeuta impegnata nella ricerca sul campo nell’area delle patologie dell’eta’ evolutiva e dove mi sono sposata. Quando sono diventata mamma ho deciso di tornare a vivere a Pescara per avere una qualità di vita più sostenibile e riuscire ad armonizzare il tempo libero con il tempo di lavoro. Amo dipingere, passeggiare nei boschi e praticare yoga.
Nel 2003 ho fondato Artelieuassociazione italiana per gli studi delle psicopatologie dell’espressione e arteterapia, nella quale sono attualmente vicepresidente e formatrice e grazie a cui ho potuto avere esperienze ricche e intense di scambio con colleghi di Francia, Spagna, Germania, Uruguay. 
Dal 2007 insegno part-time filosofia e scienze umane nelle scuole secondarie superiori di Pescara confrontandomi ogni giorno con adolescenti e traendo grande energia e spunti originali da loro. Da alcuni anni sono didatta presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Analitica ad indirizzo archetipico Atanor con sede a L’Aquila.
Svolgo la mia attività a Spoltore, alle porte di Pescara.

FORMAZIONE e titoli

"Nonna, sono stanca. Tanto stanca di questa vita..."

"Prendi la tua stanchezza, bambina mia, e avvolgila intorno a te stessa. Come una coperta nei freddi mesi invernali.  La stanchezza giunge per farti da nido, per portarti ad indossare abiti comodi, per farti sprofondare nel suo caldo abbraccio.  E' un invito, a stare in te stessa. Senza forze, senza pensieri, senza azioni. Come la neve che copre tutto per ammorbidire il mondo, per renderlo ovattato, per proteggerlo dal rumore. Accogli i fiocchi della tua stanchezza e fatti coprire interamente da essi."

"Potrei morire sepolta là sotto..."

"Rinascerai invece. Come il seme nel terreno. Non resistere alla tua stanchezza, non rifiutarla con mille azioni, mille propositi, mille sensi di colpa. Ti vuole solo prendere per mano e condurti ad inabissarti nel vuoto. Proprio là, dove giace la fonte di ogni forza interiore. Ci hanno insegnato ad essere forti resistendo. Ma è nell'arrendersi che emergono i veri eroi."

"Ho paura, nonna. E se la stanchezza mi annienterà?"

"Bambina mia, tu non hai paura della stanchezza ma di perdere il controllo di te stessa. E' arrivata l'ora per te di concederti alla vita. E di generare insieme a lei i figli più meravigliosi: i frutti della tua anima!"

Dove ricevo adulti e adolescenti

Via Milano 12, 65010 Spoltore (PE) - Zona Arca

Dove ricevo i bambini

Via Cavaticchi 22, 65010 Spoltore (PE)